Valdilana.info
Valdilana.info è il nuovo portale-Blog su Valdilana. Info turistiche, geografiche, storiche, recensioni delle eccellenze del territorio e degli eventi locali

ISAC-CNR: 2018 anno più caldo dal 1800 ad oggi in Italia

0 224

ANALISI CLIMATICA 2018

Con un’anomalia termica di +1.58°C in più rispetto alla norma, il 2018 risulta essere in Italia l’anno più caldo dal 1800 ad oggi, in buona compagnia con Francia, Svizzera, Austria e Germania

ISAC-CNR: 2018 anno più caldo dal 1800 ad oggi in Italia

Continua inarrestabile il Riscaldamento Globale del Pianeta.

A certificare che il Riscaldamento Globale, convenzionalmente iniziato nel 1982, ha raggiunto in Italia il suo apice, è l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima dell’ISAC CNR.

Il 2018 è stato infatti l’anno più caldo dal 1800 ad oggi in Italia, mentre a livello planetario è stato il quarto anno più caldo da quando esistono misurazioni attendibili.

Non è che la notizia sia giunta a sorpresa o inattesa

Che il 2018 fosse stato assai più caldo del normale lo avevamo intuito tutti quanti sin dagli esordi del nuovo anno.

Già a Gennaio 2018 infatti, in Italia si era registrata una anomalia termica positiva di +2.37°C.

Gennaio 2018 era risultato essere il secondo mese di Gennaio più caldo dal 1800 ad oggi

Poi la vampata calda di Aprile.

Aprile 2018 aveva chiuso con una anomalia termica positiva di +3.50°C

Unico mese freddo con temperatura sottomedia è risultato essere il mese di Febbraio.

Marzo 2018 aveva chiuso con una temperatura in media mentre nei rimanenti 10 mesi dell’anno scorso la temperatura media è risultata essere al di sopra della media.

Su 10 mesi, ben 9 con un valore medio superiore a +1°C.

«ISAC-CNR: 2018 anno più caldo dal 1800 ad oggi in Italia»

La temperatura media a livello nazionale è stata di +1.58°C al di sopra della media di riferimento (1971-2000).

Il precedente record di caldo apparteneva al 2015 quando l’anno chiuse con un valore medio di +1.44°C in più rispetto alla media del periodo.

Italia in buona compagnia per le anomalie termiche positive

Il caldo anomalo non è stata però una prerogativa della sola Italia.

Caldo anomalo si è registrato anche in tutti i paesi Alpini con le Alpi sempre più sofferenti e ghiacci in ulteriore progressiva ritirata.

Il 2018 è risultato essere il più caldo da quando esistono osservazioni attendibili, anche in Francia, Svizzera, Austria e Germania.

LA NOTA DEL CNR

Spiega le anomalie in una nota Michele Brunetti, responsabile della Banca dati di climatologia storica dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche CNR-ISAC di Bologna.

«Con +1.52°C siamo già oltre il limite di 1.50°C fissato dall’IPCC e dall’accordo di Parigi come obiettivo al quale tendere per evitare conseguenze gravi, e questo è preoccupante.

L’anomalia del 2018, se presa in esame singolarmente _ prosegue Brunetti_  non ci permette di trarre conclusioni relativamente alle tendenze in atto.

Tuttavia, se vista nel contesto degli ultimi 220 anni di storia climatica dell’Italia, è l’ennesima conferma del fatto che siamo in presenza di un cambiamento climatico importante per il nostro paese.

Significativo è il fatto che tra i 30 anni più caldi dal 1800 ad oggi , 25 siano successivi al 1990».

Rapporto di Legambiente sul clima

«Nubifragi, siccità, ondate di calore sempre più forti e prolungate, fenomeni meteorologici sempre più intensi ed estremi dovuti in primo luogo ai cambiamenti climatici, stanno causando danni ai territori e alla salute dei cittadini.

Nel 2018 in Italia sono state 32 le vittime in 148 eventi estremi che si sono succeduti lungo tutta la penisola,

66 sono i casi di allagamenti da piogge intense.

41 invece, i casi di danni da trombe d’aria.

23 di danni alle infrastrutture e 20 le esondazioni fluviali».

Il rapporto di Legambiente prosegue con altri dati altrettanto allarmanti

«Dal 2010 ad oggi sono 437 i fenomeni meteorologici  che hanno provocato danni nel territorio italiano

 264 i comuni dove si sono registrati eventi con impatti rilevanti che hanno fatto complessivamente 189 morti. 

Dal 2010 ad oggi si sono verificati 140 casi di allagamenti da piogge intense.

133 casi di danni alle infrastrutture da piogge intense con 69 giorni di stop a metropolitane e treni urbani.

12 casi di danni al patrimonio storico.

17 casi di danni provocati da prolungati periodi di siccità.

80 eventi con danni causati da trombe d’aria.

17 casi di frane causate da piogge intense.

68 giorni di blackout elettrici e 62 gli eventi causati da esondazioni fluviali».

Riscaldamento Globale del Pianeta inarrestabileisac-cnr-2018-anno-piu-caldo-dal-1800-ad-oggi-in-italiaCome si può vedere dal grafico di sopra, le temperature medie annuali in Italia sono in costante aumento dal 1800 ad oggi.

Dall’inizio degli anni 2000 poi, queste risultano costantemente in aumento senza più nessuna pausa con temperature in diminuzione.

Fonte ISAC CNR

A proposito del Riscaldamento Globale del Pianeta, ti consiglio di leggere l’articolo:
I CAMBIAMENTI CLIMATICI, COSA SONO E COME SI MANIFESTANO

ISAC-CNR: 2018 anno più caldo dal 1800 ad oggi in Italia
di Angelo Giovinazzo

Trovi altri articoli sul Meteo nella pagina
Meteo Valdilana

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se lo desideri potrai rifiutarli. Accetta Leggi tutto